PER SARA - Campania Trasgressiva

PER SARA - Campania Trasgressiva

Cara e calda Sara,


Sono io, il muratore che ti sei scopato a casa tua.


Ricordo quella mattina quando ti ho vista arrivare sudata, dopo fare degli esercizi che ti fanno mantenere così di spettacolare il tuo corpo mozzafiato che ho assaporato interamente.


Giusto in quel momento, non solo sistemavo la pietra, appena ti ho vista, ho dovuto sistemarmi il cazzo dentro il pantalone, che l’avevo anche come pietra. Realmente ti ho fatto non solo la radiografia, direi che anche una TAC (hahaha) completissima, dalla testa ai piedi, ti ho visto tutta in dettaglio.


So che ti piaceva come ti mangiavo con lo sguardo, mentre assaporavo quel delizioso e caldo caffè che mi ha fatto venire ancora più dura l’erezione.


Sei tanto birichina, io sapevo cosa stavi facendo mentre lasciavi cadere tutto, per dopo metterti in posizioni istiganti per invitarmi indirettamente a scoparti. Ho presso tutto al volo.


Anche non mi considero bello neanche niente particolare, so che il mio cazzo fa piacere a tutte le donne che lo provano, sono dei bei 20 centimetri, penso che quello sia un bel motivo per non perdere l’opportunità, e magari ti lo avevi pensato.


Non so se ti leggevo la mente mentre mi parlavi, ero storto, pensando, messo nella tua vagina, leccandoti, scopandoti tutta, era quello che avevo in mente mente le tue labbra facevano quelli movimenti che mi eccitavano. Penso che è stata squisita la conversazione per sciogliere il ghiaccio.


Meno male che sei porcellina e mi lo hai fatto vedere, quello mi è piaciuto. E ti dico che sei porca perché sei tu chi ha comandato il gioco, dall'inizio quando hai presso in mano il mio pisello, quando ti lo hai portato in bocca, quando ti ha messo in pecora e ti ha lasciato penetrare anche per il culetto mentre ti sculacciavo, so che stavi passandola al massimo, pure io…


Oggi che ti scrivo dopo quella sborrata pazzesca che mi hai fatto venire, solo mi viene in mente se l’hai fatto anche con l’idraulico, magari col falegname, magari col dottore….


Sei bravissima, sei una porca che sempre ha bisogno di qualche reparazione da fare a casa… Fammi sapere dopo di leggere questo, che l’ho scritto pensando su questo sito che hai menzionato mentre parlavamo, se hai qualcosa ancora da fare a casa, che voglie ripetere questo incontro….


Magari ti lo faccio gratis, basta con la tua calda, umida e profonda figa per pagare..


Basta con questo e non avrai nessun debito con me…


Dai, chiamami…


Non voglio farmi la sega, preferisco aspettarti...

Vota la storia:




Iscriviti alla Newsletter del Sexy Shop e ricevi subito il 15% di sconto sul tuo primo acquisto


Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali come previsto dall'informativa sulla privacy. Per ulteriori informazioni, clicca qui

Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI